Chi siamo

Una fattoria didattica per essere a contatto con gli animali, la natura: respirare finalmente a pieni polmoni

La Fattoria Il Pagliaio è nata da un desiderio che ha radici lontane e realizzato nel 2010. Giovanni, la moglie Eleonora e il figlio Gianmaria portano avanti la loro idea di agricoltura e allevamento con tenacia e passione.

Giovanni non nasce imprenditore agricolo, ma è stato per anni dirigente di una società di servizi. Profondo conoscitore delle realtà produttive del territorio, ha forgiato nel tempo una sua idea di fare impresa, sempre più vicina all'etica del benessere, della visione olistica ed educativa della natura.

In perfetta complicità con Eleonora ha scelto questo luogo nel cuore dell'Appennino Romagnolo, carico di storia e di bellezza, ancora intatto, non toccato dall’inquinamento.

Giovanni ed Eleonora sono estremamente felici che anche il figlio Gianmaria condivida con loro questa passione.

Un territorio ricco di umanità e di storia

La Fattoria Il Pagliaio si trova all'interno del Cammino di San Vicinio, un percorso che ora è al centro di un rinnovato interesse. Grazie alla sua riscoperta, si stanno recuperando i segni di una regione che è sempre stata viva, frequentata, ricca di umanità e di racconti.

San Vicinio, antico vescovo di Sarsina, è sempre stato venerato perché ritenuto capace di miracolose guarigioni e di scacciare il diavolo insinuato nell'anima delle persone.

Da tutta la Romagna e dalla vicina Toscana, i pellegrini si mettevano in marcia per arrivare alla cattedrale di Sarsina, dove chiedere al Santo la grazia della guarigione e della salute.

Che si sia credenti o meno, questa terra, da tempi immemori, è identificata con lo star bene. Qui si andava a piedi per compiere un cammino di guarigione. E questo è testimonianza delle energie positive che questo lembo di Romagna sa donare a chi lo percorre.

Lungo il cammino di San Vicinio si trovano una serie di splendide pievi antiche e di casali un tempo abitati, e il viaggio è una vera e propria avventura ricca di incontri e di storie.

Con queste premesse non si poteva trovare luogo migliore per far vivere il progetto della fattoria didattica.

Fare agricoltura in montagna

Una fattoria in montagna è un luogo ricco di biodiversità.

Ogni attività che si svolge sui monti ha bisogno di confrontarsi con le particolari condizioni che l’altitudine e le asperità del terreno impongono.

I nostri contadini erano dei maestri nel creare ecosistemi funzionanti dove natura e uomo trovavano un equilibrio e, di conseguenza, fonti di sussistenza,

Non si trattava di economie floride o ricche, ma di tempi scanditi dal duro lavoro, dall’impegno e dal profondo rispetto per la terra.

Abbiamo voluto tracciare la nostra strada proprio nel solco di quella sapienza acquisita nei secoli e scegliere di creare una fattoria che vive di tutto quello che queste montagne possono offrire:

Coltivazione

Allevamento di animali

Frutteto

Bosco di frutti dimenticati

Raccolta di erbe e frutti spontanei

Ma attraverso la didattica e l’agriturismo vogliamo accogliere e far vivere ai nostri ospiti, grandi e piccoli, esperienze che ormai sono perdute. Far riscoprire un benefico contatto con una natura autentica, amata, rispettata.